. Il territorio


. Dove siamo


. Previsioni meteo
Oggi 24/02
5°C / 14°C
 
Domani 25/02
3°C / 12°C



Pubblicità
 

Il territorio

Uno scorcio delle colline anord del paese

Il territorio bariese, che si estende su una superficie di 38 kmq, è in grado di offrire una ricca varietà di ambienti, sempre diversi e suggestivi. Le lunghe spiagge di Planargia e località La Torre, lasciano spazio verso nord agli scogli scuri di Punta Niedda e Punta Su Mastixi che preludono all'incantevole spiaggia di Cea e ai suoi faraglioni.

Spingendosi verso l'interno si incontrano le fertili pianure di Planargia e Goleri, sormontate dalle dolci e verdi colline di Su Pranu, Pizzu'e Monti, e dall'immenso altopiano di Teccu. La macchia mediterranea la fà da padrona e, spingendosi fin sulla costa, abbraccia il mare cristallino offrendo scorci molto suggestivi, degni delle più belle cartoline.

Preziose poi, dal punto di vista naturalistico, sono le zone umide di Bau'e Nì e dei laghetti di Planargia, ricche di fauna e flora. La presenza dell' uomo, mai troppo invadente, la si ritrova nelle vaste aree coltivate delle zone pianeggianti, o nelle vigne e uliveti che alternandosi ai pascoli caratterizzano le colline bariesi.



La fauna Una grande varietà di ambienti e una ricca flora ospitano numerose specie animali. Tra gli uccelli gli esemplari più... » scopri   La flora Sul territorio bariese è possibile distinguere differenti ambienti vegetali tra cui, il più diffuso, è la macchia mediterranea... » scopri   Mare e fondali I fondali marini che accarezzano la bella e viva costa bariese, oltre ad essere ricchi di flora marina d’eclatante bellezza... » scopri


La costa La costa Bariese vanta una grande varietà di ambienti naturali, lunghe spiagge, piccole insenature, scogli e cale... » scopri   L'interno Il territorio bariese non vanta solo numerosi chilometri di coste ma anche una grande varietà di territori collinari che si... » scopri    

. Ricerca struttura
Tipologia: Classificazione:


. Utilità



Pubblicità
 

 
 
Hotel in Sardegna Domus de Janas